Fibromialgia Genova: Tutti I Sintomi e il Loro Perché

Vuoi sapere se quel sintomo è a causa della fibromialgia o indipendente, se il tuo medico lo cura correttamente? Devi conoscere non solo i sintomi più comuni, ma anche quelli meno frequenti e capire perchè intervengono.

la sintomatologia della fibromialgia è caratterizzata da una serie di disturbi che sono quasi sempre costanti e da altri che generalmente variano a seconda della persona.

Quelli più tipici sono : AFFATICAMENTO E STANCHEZZA ( dovuti a un'alterazione nei mitocondri,organelli atti a produrre energia nella cellula) DOLORE DIFFUSO, MA ANCHE LOCALIZZATO, soprattutto alla colonna.(dovuto alla iperattivazione nel cervello delle zone di ricezione del dolore e alla neuropatia delle piccole fibre nervose, ipossia e acidosi). INSONNIA E STANCHEZZA AL RISVEGLIO (per alterazione delle fisiologiche onde cerebrali) . ANSIA E DEPRESSIONE (per alterazione dei neurotrasmettitori vedi serotonina). CEFALEA (o per iperattività zone cerebrali, alterazioni vasomotorie o contratture muscolari). GASTRITE O COLON IRRITABILE (probabile squilibrio del sistema nervoso autonomo e disbiosi). DOLORE ALLA PRESSIONE DI PARTICOLARI PUNTI detti tender points (vedi dolore diffuso o localizzato).

Sin qui ho parlato dei sintomi più comuni e più utili per fare una diagnosi, ma a seguire ci sono quelli meno comuni e che spesso variano. Tra questi i FORMICOLII, CRAMPI, BRUCIORI (ipereccitazione cerebrale e neuropatie). FISCHI NELLE ORECCHIE (contratture del muscolo tensore del timpano). INSOFFERENZA ALLA LUCE, ODORI, CALDO FREDDO,PROBLEMI ALLA VISTA (alterazioni delle percezioni sensoriali). Allergie (per disbiosi e alterata funzionalita gastrica e intestinale) DOLORI ALL'APERTURA CHIUSURA DELLA BOCCA (contratture muscolari)

Nella fibromialgia c'è sempre uno squilibrio del sistema nervoso autonomo, cioè quello che è deputato al controllo del funzionamento dei nostri organi, compreso i vasi. Si può ben capire come i sintomi conseguenti possano essere i più vari. Tra questi: SUDORAZIONE ECCESSIVA E VAMPATE, GONFIORI, ALTERAZIONE CIRCOTORIE,TACHICARDIA, DISTURBI URINARI.DISTURBI ALLA DEGLUTTIZIONE.

Ci sono poi sintomi la cui causa può essere sconosciuta o incerta quali:

Equilibrio e andatura alterati, senso di annebbiamento, svenimenti,gambe senza riposo, diminuzione della libido, dolore nei rapporti sessuali, alterazioni della memoria e dell'attenzione, incremento dei disturbi mestruali.

ESISTONO anche altri sintomi che sono correlati alle malattie autoimmuni che molto frequentemente si associano alla fibromialgia (tiroidite di hashimoto, artrite reumatoide ecc.). Quest'ultimo fatto dovrebbe dare ragione del perchè le cure per la fibromialgia, nell'ambito di una terapia seria e mirata, non dovrebbero prescindere dal riequilibrio della disbiosi e della flora batterica intestinale. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato una interazione tra malattie autoimmuni e questi fattori appena citati(nell'intestino viene prodotto il 70% 80% dei nostri anticorpi).

Il fatto che spesso le malattie autoimmuni siano associate alla fibromialgia farebbe propendere per 2 ipotesi. O la fibromialgia ha questa origine o la disbiosi conseguente provoca l'associazione. In entrambi i casi risulta evidente l'importanza di intervenire riequilibrando la disbiosi.

Nel mio Studio di Genova da anni mi occupo di questo, non solo per la fibromialgia, ma anche per il risanamento dell'organismo nelle varie patologie. Lo faccio tramite le tecniche evolute e all'avanguardia della moderna medicina anti aging e con l'eficacissima ossigenoozonoterapia. Queste branche della medicina, se praticate da medico veramente esperto e capace, permettono di intervenire con un'efficacia quasi chirurgica sulle varie cause dei sintomi e, cosa ancora più importante, senza effetti collaterali.