Mal di schiena. Colonna, reni o qualcos'altro?

Le cause di dolori alla schiena sono molteplici, non solo  problemi alla colonna o muscolari.

Sapere di avere, per esempio, un'ernia del disco, non vuol dire che sia necessariamente la causa dei dolori lombari. Molte volte c'è ma è asintomatica. In compenso numerose altre patologie possono generarli. 

Disturbi ai reni, all'intestino, urogenitali, del pancreas, articolari ecc.

Sta al medico essere attento e fare una diagnosi corretta, non basandosi solo sulle immagini della risonanza, e trovare il giusto rimedio per il mal di schiena. I dolori di origine renale non risentono delle posizioni e spesso si accompagnano a disturbi urinari.

Lo stesso per quelli intestinali che si associano a problemi alla defecazione o di digestione. Spesso invece basta una disbiosi (alterazione della flora batterica intestinale) per favorire i dolori alla bassa schiena in concomitanza con patologie alla colonna. Ecco perchè quando ci sono dei ragionevoli dubbi, nel mio centro di eccellenza in ozonoterapia di Genova, eseguiamo il test per la disbiosi, utile per altro per curare e prevenire altri disturbi.

 Le alterazioni del pancreas danno generalmente anche dolori all'addome superiore e disturbi gastroenterici. Patologie delle ovaie, di solito, si accompagnano a dolore o fastidio all'inguine, maggiore in prossimità del mestruo, alterazioni del ciclo, disturbi urinari,ma anche alterazioni dell'alvo.

Anche l'infiammazione delle articolazioni sacroiliache da' lombalgia, generalmente molto bassa, al limite con i glutei, ma esistono dei test fisici che la possono individuare. Ecco perche' la visita deve essere scrupolosa, non solo nelle domande (anamnesi), ma anche nella pratica, con verifiche e ricerca di segni. In caso di dubbi i giusti esami strumentali.

Se il problema risulta solo ortopedico, fortunatamente esiste un rimedio molto efficace : l'ossigenozonoterapia, sia locale, con iniezioni sicure e solo  poco fastidiose, ma anche, nei centri più evoluti e specializzati in questa cura, con l'ausilio della grande'autoemoinfusione sistemica (GAEI o GAET, ozono col sangue). Quest'ultima, è una specie di flebo, molto salutare e usata da tempo per la cura di molte malattie. Praticamente non ci sono controindicazioni dell’ozonoterapia,pericoli dell’ozonoterapia  ed effetti collaterali dell’ozonoterapia. Non da' allergie e non interferisce con i farmaci. Nel mio centro è possibile fare la calibrazione individuale col test dei radicali liberi e dello stress ossidativo per un'efficacia ancora superiore. 

Nel caso che una alterazione della flora batterica, o problema intestinale, intervenga nella genesi della lombalgia o lombosciatalgia, si fa una cura della disbiosi, o dell'altro, tramite insufflazioni con ozono e acqua ozonizzata.

L'ossigenoozonoterapia, pur essendo dimostrata scientificamente efficace e approvata dal ministero della salute, fa parte della medicina naturale. L'ozono infatti è composto da solo 3 atomi di ossigeno e ha svariati e potenti effetti terapeutici.(Può essere di enorme aiuto nella cura della fibromialgia, dove peraltro c’è sempre la disbiosi, tanto che è stata supposta come sua causa).

Ma quanto costa l’ossigenoozonoterapia? Dipende dal tipo di cura, sicuramente poco rispetto ai benefici.