Ecco la migliore cura per la parodontopatia

Nelle par odontopatie l’Ossigeno-Ozono Terapia elimina i batteri e stimola la rigenerazione dei tessuti
I vantaggi dell’Ossigeno-Ozono Terapia nelle parodontopatie. Chi cura le parodontopatie in modo efficace non solo salva i denti ma, come succede con il controllo del colesterolo e della pressione, previeni i danni cardiovascolari.

Cosa sono le parodontopatie. Sono delle alterazioni del sistema di sostegno dei denti con sanguinamento, infiammazione e distacco gengivale, distruzione dell'osso circostante e, nelle fasi più avanzate, dondolamento e successiva perdita dei denti (piorrea).

In campo medico è ormai risaputo che le parodontopatie favoriscono aterosclerosi, infarti, ictus e, secondo alcuni studi, sembra anche il diabete.

Perché si determinano le parodontopaie. Perché i batteri prendono il sopravvento sulle nostre difese anticorpali.

Fattori di rischio sono: scarsa igiene, tartaro non eliminato periodicamente, predisposizione familiare, cattivo combaciamento dei denti, alcuni farmaci, fumo, basse difese anticorpali (intolleranze alimentari, disbiosi intestinali).

Quali sono i sintomi. Sanguinamento gengivale, alito cattivo e nelle fasi più avanzate dondolamento e perdita dei denti.

Come agiscono. I batteri producono delle tossine che ledono dapprima l'attacco gengivale creando come delle tasche dove questi ristagnano e si moltiplicano e dove il paziente non può rimuoverli con lo spazzolino.

Si creano così radicali liberi e infiammazioni non solo locali, ma anche a distanza attraverso il circolo sanguigno.

Come si interviene. Normalmente l'odontoiatra esegue una pulizia delle tasche, prescrive colluttori, a volte interviene chirurgicamente o con il laser se lo ha.

Un altro intervento: l’Ossigeno-Ozono Terapia, un completamento all'avanguardia delle normali terapie e spesso evita gli interventi.

L'ozono è un potentissimo battericida senza resistenza, è antinfiammatorio, riduce i radicali liberi, stimola la rigenerazione dei tessuti lesi, migliora la circolazione.

Agisce prima sulle cause e solo dopo sulle conseguenze delle parodontopatie.

Se poi, come nel mio Studio, alle tecniche più moderne (laser, ultrasuoni, microscopia ottica, ozono) viene associato il rinforzo delle difese immunitarie (controllo intolleranze alimentari e disbiosi intestinali) il trattamento è completo.

Cos’è l'ozono. È un gas presente in natura anche nel nostro organismo; in base alle attuali conoscenze è privo di effetti collaterali, non dà allergie, non ha controindicazioni ed è di efficacia scientifica documentata.

Dopo molti anni di esperienza posso tranquillamente dire che è un alleato in più non solo nell'odontoiatria.